Presentazione

 

Chi Siamo

L'Associazione è costituita da un gruppo di pendolari piacentini che utilizzano quotidianamente il servizio di trasporto ferroviario verso tutte le destinazioni, emiliani, lombarde, piemontesi e liguri.

Obiettivi

L'obiettivo pricipale dell'Unione Pendolari è migliorare la qualità del servizio ferroviario di cui usufruiscono quotidianamente i pendolari piacentini, focalizzando in particolare l'attenzione su tre punti:

  1. Puntualità: attualmente l'orario ferroviario della tratta Milano - Bolognanon presenta nelle fasce orarie pendolari (dalle 6 del mattino alle 9 e dalle 17 alle 21) un cadenzamento di 30 minuti.

    Ad esempio, consideriamo il quadro orario dei treni diretti verso Bologna con fermata a Piacenza a partire dalle ore 6:50: vi sono ben tre treni nell'arco di 15 minuti (6:53, 6:57 e 7:07) per poi attendere 40 minuti la corsa successiva (7:53), che tra l'altro non effettua fermate né a Fiorenzuola né a Fidenza escludendo così parte dell'utenza.

  2. Pulizia: vi sono diversi treni che accolgono i viaggiatori (e i pendolari in particolare) con

    • Rifiuti di vario genere (lattine, giornali, contenitori alimentari, gomme da masticare, bucce di banana, etc...)
    • Sedili con chiazze di unto, sprofondati e rovinati.
    • Servizi igienici in pessimo stato.
  3. Più carrozze: gran parte delle corse sono dotate in un numero inadeguato di carrozze che costrigono l'utenza a viaggiare in piedi e stipata nei corridoi e sulle piattaforme.

    Consideriamo ad esempio il treno interegionale delle 7:08 diretto a Milano Centrale: su questa corsa è facile imbattersi in carrozze stracolme, tanto che i viaggiori lombardi sono spesso costretti a rinunciare a salire per attendere il treno successivo. Occorre poi tenere in considerazione che in alcuni casi la composizione del treno non è completamente agibile e molte carrozze risultano chiuse ai viaggiatori.

Storia della Associazione

L'Unione dei Pendolari Piacentini nasce a Piacenza il 6 febbraio 2006 in seguito al distaccamento di tre membri della Associazione dei Pendolari Piacentini (Presidente,Consigliere e Tesoriere), i quali non concordando con lo stile adottato dai componenti della Associazione decidono di fondare un nuovo comitato che sostenesse le medesime finalità attraverso però la collaborazione stretta con le autorità locali e il rispetto con le parti interessate (tra cui la Regione Emilia Romagna e le Ferrovie dello Stato).

Sede e ritrovi

Attualmente l'Unione si ritrova con cadenza quindicinale presso la sede del Dopolavoro Ferroviario in Piazzale Marconi 32/A, Piacenza, in attesa che il Comune di Piacenza o la Provincia di Piacenza predispongano un locale adeguato.

Eventi

Intervista a Ballarò

Lo scorso 21 novembre 2006 la Presidente Marinella Chiodaroli è stata invitata in occasione dell'incontro con l'Amministratore Delegato F.S. Ing. Mauro Moretti alla trasmissione Ballarò con tema l'aumento delle tariffe ferroviarie.

La presidente Marinella Chiodaroli a Ballarò